Edizione XVII – 2020 – Il Padiglione d’Arte Giovane diffuso

Per questa edizione particolare del nostro Padiglione d’Arte Giovane, abbiamo pensato ad una articolata e ricca formula espositiva e di fruizione dei contenuti artistici visuali. La manifestazione ha uno sviluppo temporale lungo (44 giorni) e ha sedi diverse e diffuse su tutto il territorio comunale e non solo. Le opere saranno visibili in spazi istituzionali e in spazi privati. La collaborazione, inedita, con l’associazione dei commercianti ha determinato la possibilità di organizzare un’esposizione organica anche all’interno degli esercizi inverunesi. La commistione nella disponibilità di spazi pubblici e privati è stata molto stimolante per l’organizzazione, per gli artisti e quindi funzionale a una fruizione più capillare e trasversale. Abbiamo allestito i seguenti spazi pubblici o istituzionali: Sala Virga e Sala Studio in Biblioteca comunale, Villa Verganti Veronesi, Sala Consiliare nel parco di villa Tanzi, Studio della Cascina del Guado e portico del sagrato della Chiesa di San Martino. Qui troveranno luogo le opere creative delle nuove proposte, quelle degli allievi selezionati dall’Accademia di Belle Arti di Brera, una parte della collezione d’arte contemporanea della Società Umanitaria, le sculture del Maestro Luigi Grosso, un reportage di foto dedicate alla storica Fiera di San Martino e la mostra del cinquantesimo anniversario del Guado. Contemporaneamente siamo intervenuti in 27 spazi privati di diversa tipologia. A questi spazi sono stati abbinati altrettanti artisti; in due di questi, si tengono una mostra personale di Luca Caniggia (Arte&Gelato), una preview di Dentro Inverart dedicata a Giorgio Aquilecchia e l’esposizione delle opere degli allievi del Liceo Artistico Luigi Einaudi di Magenta. La mappa conduce il visitatore lungo questo percorso en plen air. Con Rockantina’s friends stiamo organizzando una iniziativa volta a tenere viva l’attenzione su Inverart. Altri appuntamenti e presentazioni di libri sono in programma sia in spazi pubblici che privati. Le arti visive (con tutte le arti), in quanto campi fondamentali per lo sviluppo delle società e degli individui, hanno la necessità di restare campi liberi di gioco, passione, ricerca e innovazione anche con il sostegno e la partecipazione attiva di tutta la comunità e delle amministrazioni che la rappresentano perché sono patrimonio e preziosa risorsa di tutti. Il Padiglione d’Arte Giovane in sedici anni ha visto la partecipazione attiva di oltre 650 giovani creativi. In un rinnovato spirito di mutualità e comunità, abbiamo voluto ridare spazio sì all’arte contemporanea tra la gente, ma anche al desiderio di socialità e di promozione del senso di comunità di cui tutti abbiamo bisogno. Siamo certi che, come sempre, Inveruno saprà distinguersi per stile, qualità e responsabilità. L’Arte fa sempre bene e di bene non ne abbiamo mai abbastanza. Così, in questo periodo così particolare, siamo felici di poter proporre, tutti insieme, la nuova declinazione di questo importante progetto perché inverare quest’anno è più che mai un imperativo collettivo.

Francesco Oppi
Direttore artistico Padiglione d’Arte Giovane
Guado Officine Creative dal 1969

Scegli il tuo percorso cliccando sulla mappa dell’arte giovane. Un giro alla scoperta dell’arte con la  possibilità di richiedere un menu speciale nei bar e ristoranti di Inveruno. 

  • Orari delle visite
    Sala Virga Biblioteca comunale: sabato 9/12 – 15/18 domenica 10/12-15/18 martedì 20/22
    Villa Verganti Veronesi: sabato 10/12 – 15/18 domenica 10/12-15/18 lunedì 15/18
    Sala Consiliare G. Massoni (dal 30 ottobre): sabato 9/12 – 15/18 domenica 10/12-15/18
    Cascina del Guado: sabato 14/18 domenica 14/18
    27 esercizi commerciali: orari di apertura dei negozi

clicca qui per gli eventi collegati

Opere e presenze di: Giuseppe Abbati – Giorgio Aquilecchia – Stefania Balzarotti – Bros – Luca Domenico Calcaterra – Luca Caniggia – Giuliana Clerici – Valerio Colli – Eleonora Corti – Nicole Costella – Alberto Cucchi – Delletuefiammeavide – Alessandro Fattori Zini – Ivan Forloni – Andrea Fortini – Roberto Fortini – Valentina Frascone – Lorenzo Gaioni e Oscar Simonetti – Vera Garavaglia – Giulia Hulme (Pillo) – Fabio Iamartino – Sara Luisotti – Marianna Lodi – Emanuela Marrella – Armando Mascetti – Simone Mazzoleni – Omar Mossali e Valentina Bottinelli – Francesco Oppi – Matteo Pagliari – Federica Palma – Laura Pagni – Lorenzo Perin – Sheila Pizzighello – Luca Pozzi – Marco Quaranta – Alessandra Rivolta – Valentina Rota – Kia Ruffato – Erika Sanzeni – Sonda – Andrea Spoto – Marta Tonetti – Michela Vicentini

Selezione di opere d’arte dalla collezione storica della
 Società Umanitaria

Allievi selezionati dall’Accademia di Belle Arti di Brera:
Letizia Carattini • Giacomo Giori • Beatrice Majer • Davide Meroni • Schiazza Francesco • Alice Zanetta

Studenti selezionati del Liceo Artistico Luigi Einaudi di Magenta

Associazioni Culturali e Collettivi: Fotoinfuga • Cooperativa Lule

Un omaggio speciale a Luigi Grosso

A cura di Comune di Inveruno e Guado Officine Creative dal 1969
In coordinamento con Società Umanitaria – Accademia di Belle Arti di Brera –
Fondazione Per Leggere – Liceo Artistico Einaudi Magenta (MI)
Con il Patrocinio di Città metropolitana di Milano – Centro Studi Marcora – Polo Culturale del Castanese
In collaborazione con Rockantina’s Friends – Inveruno in Vetrina – Città che legge

Si ringrazia Villa Verganti Veronesi  Fondazione Giuseppe Baglio  – Rosemary Ann Liedl Porta
Media partners Il Giorno – Logosnews
Coordinamento Assessorato alla Cultura e alle Politiche Giovanili Coordinamento Artistico Guado Officine Creative  – Accademia di Belle Arti di Brera Direttore artistico Francesco Oppi

Organizzazione Assessorato alla Cultura e alle Politiche Giovanili Artisti del Guado
Progetto Grafico del Catalogo Vera Garavaglia
Allestimenti Guado Officine Creative Referenti Giuseppe Abbati (Direzione) Vera Garavaglia – Eleonora Corti – Giorgio Aquilecchia

Ulteriori info: www.inverart.it

Share This